Mobilità verde in Val d’Hérens

CONTESTO E OBIETTIVO

Il Maya Boutique Hotel è stato inaugurato nel 2012 nelle Alpi svizzere. È un hotel pioniere con un concetto ecologico unico, che unisce lusso, innovazione e sostenibilità; il primo albergo costruito con balle di paglia. L’hotel implementa un approccio “Green” all’ospitalità che non scende a compromessi sull’eccellenza, il comfort o l’esperienza autentica. È in questo contesto e con questo approccio che è nato il Green Mobility Project.

IMPATTO

Riduce le emissioni di C02 da trasporti ecocompatibili.

Un approccio collettivo per ripensare la mobilità turistica in una destinazione regionale

DESCRIZIONE DELL'INIZIATIVA

Il principio: – Una rete di auto elettriche e colonnine di ricarica a disposizione degli ospiti dell’hotel, in tutta la valle, situata nel cuore delle Alpi Svizzere.- Un servizio di mobilità “Green” in loco per escursioni individuali flessibili.

Paga quello che vuoi: Il principio “Paga quello che vuoi” viene applicato a questo servizio. L’ospite decide la remunerazione finanziaria che darà in cambio. In questo modo, diventa un partecipante attivo del servizio.Pertanto, la soddisfazione del cliente è rafforzata da un senso di privilegio. Il contributo finanziario non è percepito come una spesa ma come un apprezzamento di un prezioso servizio.

Vantaggi:

Il trasporto dei viaggiatori è una delle fonti più inquinanti nell’industria del turismo. Questo nuovo servizio motiva gli ospiti a raggiungere la loro destinazione con i mezzi pubblici, oltre a offrire una mobilità ecologica in loco. Inoltre, la regione produce la propria energia idroelettrica che rifornisce le stazioni di ricarica.Aria pulita, silenzio, flora e fauna sono beni preziosi da preservare per un’ospitalità sostenibile.

I FATTI IN BREVE

  • Organizzazione: Maya Boutique Hotel
  • Città: Nax, Svizzera
  • Tipo di fornitore: Hotel
  • Principio circolare: mantenere prodotti e materiali in uso
  • Focus: riutilizzo
  • Parole chiave: # mobilità #consumo collaborativo